Google Knowledge Graph

Google Knowledge Graph

Il Google Knowledge Graph è un sistema di intelligenza artificiale sviluppato da Google che ha lo scopo di migliorare la comprensione delle ricerche degli utenti e fornire risultati più pertinenti e contestualizzati. Questo sistema utilizza tecnologie avanzate di elaborazione del linguaggio naturale e apprendimento automatico per analizzare e comprendere le entità, i concetti e le relazioni presenti nelle ricerche degli utenti.

Il Knowledge Graph raccoglie informazioni da diverse fonti attendibili, come siti web autorevoli, database di conoscenza e fonti strutturate, creando una vasta base di dati interconnessa di entità e fatti. Quando un utente effettua una ricerca, il Knowledge Graph analizza la query per identificare le entità e i concetti rilevanti, recuperando quindi le informazioni corrispondenti dalla sua base di dati.

I risultati del Knowledge Graph vengono spesso visualizzati in una casella informativa laterale o nella parte superiore dei risultati di ricerca regolari di Google. Queste caselle di informazioni possono contenere dettagli come definizioni, proprietà, immagini, eventi e fatti relativi all’entità o al concetto ricercato.

Ad esempio, se un utente cerca “Parco Nazionale dello Yellowstone”, il Knowledge Graph potrebbe fornire una casella informativa con dettagli come la posizione, le dimensioni, le attrazioni principali, la flora e la fauna del parco, oltre a immagini e fatti rilevanti.

Il Knowledge Graph offre diversi vantagli per gli utenti e per Google:

  1. Risultati di ricerca più pertinenti: Comprendendo meglio il contesto e il significato delle ricerche, il Knowledge Graph può fornire risultati più accurati e pertinenti.
  2. Informazioni strutturate e facili da comprendere: Le caselle informative del Knowledge Graph presentano le informazioni in modo strutturato e facilmente leggibile.
  3. Risposte dirette alle domande: Per alcune ricerche fattuali, il Knowledge Graph può fornire risposte dirette senza la necessità di visitare altri siti web.
  4. Esplorazione di contenuti correlati: Il Knowledge Graph suggerisce spesso entità e argomenti correlati, consentendo agli utenti di approfondire ulteriormente la loro ricerca.

Il Knowledge Graph si basa in parte sui dati strutturati forniti dai siti web utilizzando il markup Schema.org. Questo markup consente ai motori di ricerca di comprendere meglio il contenuto e le entità presenti in un sito web, migliorando la capacità del Knowledge Graph di fornire risultati accurati.

Sebbene il Knowledge Graph sia uno strumento potente per migliorare l’esperienza di ricerca, è importante notare che non sostituisce completamente i risultati di ricerca tradizionali. Piuttosto, integra e arricchisce questi risultati con informazioni supplementari e contestuali.

Il Knowledge Graph di Google rappresenta un importante passo avanti nell’evoluzione dei motori di ricerca verso una comprensione più profonda del linguaggio naturale e dei contenuti, offrendo agli utenti un’esperienza di ricerca più informata e contestualizzata.

Heat Map

Heat Map Una heat map (mappa di calore) è una rappresentazione grafica di dati dove i valori individuali contenuti in una matrice sono rappresentati da

Read More »

Front-end

Front-end Il front-end, noto anche come client-side o lato client, si riferisce a quella parte di un’applicazione web o di un sito web che l’utente

Read More »

E-Commerce

E-Commerce L’e-commerce, o commercio elettronico, si riferisce all’acquisto e alla vendita di beni o servizi attraverso Internet. Questa pratica ha rivoluzionato il modo in cui

Read More »

Scopri come trasformare le tue idee in progetti!

In Digital Connect siamo specializzati nel fornire servizi di sviluppo web e digital marketing ad aziende italiane operanti in svariati settori.